Natura e healing music: riconnessione con la Madre Terra – L’Aia, Olanda

 

 

Natura e healing music: riconnessione con la Madre Terra
L’Aia, Olanda
Settimana esperienziale, con Giovanni Biancofiore e Sabrina Leone

 

Quando
Sono disponibili le seguenti opzioni:
a. da venerdì 28 luglio a venerdì 4 agosto 2017;
b. da venerdì 4 agosto a venerdì 11 agosto 2017;
c. da venerdì 11 agosto a venerdì 18 agosto 2017.

Perché partecipare?
La scienza moderna ha cominciato a riconoscere quello che antichi mistici e saggi hanno sostenuto per secoli: tutto è in costante stato vibrazionale. Lo stato più elementare di vibrazione è quello del suono e tutto ha una gamma ottimale di vibrazione (frequenza), che viene chiamata risonanza. Quando siamo in risonanza, siamo in equilibrio.
Alcune frequenze interagiscono con il nostro corpo, attraverso il nostro spirito, lo riequilibrano e lo guariscono. Di conseguenza, la musica ha un ruolo fondamentale nel processo di guarigione dei nostri blocchi energetici, nel mantenerci in contatto con il nostro cuore e la nostra luce interiore, e nel farci essere in armonia con l’Universo.
Nella settimana esperienziale Natura e healing music: riconnessione con la Madre Terra, la combinazione di tamburi oceanici, sciamanici e armonici produce un flusso armonioso e coinvolgente di suoni. Le tecniche di rilassamento e focalizzazione che precedono le sessioni di healing music si basano sulla meditazione dei 4 elementi e sui mantra.
I suoni risultanti permettono di liberare la creatività che è direttamente connessa al nostro essere profondo. Possono produrre sensazioni diverse in ogni persona e agiscono come una sorta di terapia sonora. Offrono un’esperienza unica ed estremamente affascinante per il ricevente.
Questi suoni entrano in risonanza con il nostro corpo, rilasciano blocchi emotivi ed espandono la nostra coscienza. Inoltre, ci permettono di sintonizzarci con la saggezza dell’Universo, l’intelligenza divina e la nostra anima. Essi creano unità, espandono i nostri cuori e ci aprono alla compassione e all’amore. Di conseguenza, le emozioni positive generate da determinate frequenze attirano eventi positivi nella nostra vita per effetto della legge di attrazione: una persona che risuona con l’amore ha la pace interiore, e questo è il punto di partenza per un mondo di unità, pace e armonia tra esseri viventi e con la Madre Terra.
Attraverso questo percorso, avrai la possibilità di connetterti alla tua essenza e alle tue emozioni e mantenere alto il tuo potenziale creativo ed evolutivo. Potrai sviluppare la tua capacità di armonizzare il tuo essere divino con il tuo quotidiano grazie a meditazione, suono, e rilassanti escursioni a piedi e in bici, nella meravigliosa cornice ambientale de L’Aia, con la sua quiete urbana, le piste ciclabili, i parchi, le dune, il mare e i tanti paesaggi ispiranti.

Per chi
•Per appassionati di natura, bici, cultura e viaggi;

•Per chi ha bisogno di rilassarsi;
•Per chi vuole cogliere l’occasione di avviare o approfondire tematiche spirituali;
•Per chi vuole prendere contatto con il proprio essere spirituale attraverso le frequenze del suono;
•Per chi si vuole riconnettere all’energia della Terra e dell’Universo.

Attività
Lo schema di massima delle attività quotidiane sarà:
•  h8-9: risveglio muscolare, meditazione e mantra singing;
•  h9.30-10.30: colazione;
•  h11-13.30: visite ed escursioni;
•  h13.30-14.30: pranzo al sacco
•  h14.30-17: visite ed escursioni;
•  h17-18: healing music;
•  h19: cena.

Visite ed escursioni previste
•  L’Aia e i suoi canali;
•  Parchi: Meijendel, Haagse bos, Scheveningen bos e Clingendael;
•  Spiagge: Scheveningen e Malieveld;
•  Musei: Beelden aan Zee, Escher in het Paleis e Mauritshuis;
• Luoghi di interesse: Palazzo della Pace, Palazzo Noordeinde e Binnenhof.

Alloggio
Hampshire Hotel – Babylon Den Haag, con sistemazione in camera doppia (camera singola su richiesta e con supplemento).
La struttura è a quattro stelle, silenziosa, con una stupenda vista sulla città e sui parchi Koekamp e Haagse Bos. Si trova affianco alla stazione centrale, a pochi minuti a piedi dal centro e dai principali luoghi di interesse. Maggiori informazioni sono disponibili al link https://www.hampshirehotelbabylondenhaag.com/en

Prenotazione e informazioni aggiuntive
1.  La partecipazione è a numero chiuso per un massimo di 14 persone. Scarica il programma e il contratto di iscrizione.

2.  La quota individuale è di €1500 e include:
a.  sistemazione in camera doppia (7 notti);
b.  tutti i pasti (prioritariamente vegetariani);
c.  noleggio di bici per tutta la settimana;
d.  visite ed escursioni previste (incluso l’accesso ai tre musei);
e.  transfer in treno a/r dall’aeroporto di Amsterdam.

La quota di partecipazione non include:
a.   il viaggio a/r dal paese o città di provenienza fino ad Amsterdam;
b.  le bevande;
c. assicurazione di viaggio e danni personali in caso di infortuni durante tutte le attività;
d.  tutto quello non elencato in “la quota individuale include”.

3. L’iscrizione alla settimana esperienziale deve avvenire entro:
a.  il 15 luglio 2017 per l’opzione a (da venerdì 28 luglio a venerdì 4 agosto    2017);
b.  il 22 luglio 2017 per l’opzione b (da venerdì 4 agosto a venerdì 11 agosto  2017);
c.  il 29 luglio 2017 per l’opzione c (da venerdì 11 agosto a venerdì 18 agosto  2017).

4. Al momento dell’iscrizione è necessario versare una caparra del 50% della quota individuale, pari a €750, tramite bonifico a:
ABN AMRO, intestato a Biancofiore-Leone, causale: Settimana esperienziale 2017, opzione (quella scelta tra a, b, c). IBAN: NL 74 ABNA 0552972657 – BIC: ABNANL2A

5.Il contratto di iscrizione e la ricevuta del bonifico devono essere inviati tramite email a info@lovefrequencies.org

6. Non è previsto alcun rimborso della somma di iscrizione in caso di rinuncia, ma è possibile farsi sostituire da altri partecipanti, in modo da non perdere la somma già versata.

7. Il saldo finale dovrà essere versato tramite bonifico entro:
a.  il 25 luglio 2017 per l’opzione a (da venerdì 28 luglio a venerdì 4 agosto 2017);
b. l’1 agosto 2017 per l’opzione b (da venerdì 4 agosto a venerdì 11 agosto 2017);
c. l’8 agosto 2017 per l’opzione c (da venerdì 11 agosto a venerdì 18 agosto 2017).

La ricevuta del bonifico deve essere inviata tramite email a info@lovefrequencies.org

8.  Le attività saranno svolte in italiano e inglese.

9.  La settimana esperienziale inizierà alle h 17 del venerdì (28 luglio, 4 agosto, 11 agosto) e terminerà con la sessione di meditazione del mattino del venerdì successivo (4 agosto, 11 agosto, 18 agosto). La camera va lasciata entro h 12.

10. La settimana esperienziale e le attività svolte durante non sostituiscono alcun tipo di cure mediche, bensì vanno a sostenere esclusivamente lo sviluppo personale.

Come raggiungerci
L’Aia si trova a 30 minuti circa di treno dall’aeroporto di Amsterdam (Schiphol), dove dall’Italia arrivano voli Transavia (https://www.transavia.com/it-IT/home/ eccellente compagnia olandese con voli low-cost). L’aeroporto ha al suo interno la stazione ferroviaria e ci sono treni ogni 10 minuti per Den Haag Centraal. I biglietti a/r del treno dall’aeroporto di Amsterdam a Den Haag Centraal sono compresi nella quota individuale.
Per chi vola con Ryanair (https://www.ryanair.com/it/it/), l’aeroporto di riferimento è Eindhoven, che è a circa 1 ora e un quarto da L’Aia. All’uscita dell’aeroporto di Eindhoven, conviene prendere lo shuttle n.400 o il bus n.401 per la stazione ferroviaria, dove ci sono intercity diretti per L’Aia (Den Haag Centraal). Bisogna munirsi di biglietto per lo shuttle (€3.50) al distributore automatico davanti alla fermata; per i bus, invece, è possibile fare il biglietto a bordo. In alternativa, è possibile prendere un taxi (€20-25 mediamente).
Gli orari dei treni in Olanda sono facilmente consultabili al link https://9292.nl/en
In Olanda i treni e i bus hanno il wifi.

Cosa portare
•  Abbigliamento molto comodo e informale (da non dimenticare felpa e giacca a vento);
•  scarpe da trekking leggere o da sport per escursioni a piedi e in bici;
• una pashmina o copertina leggera in pile (per essere a temperatura durante meditazione e rilassamento delle sessioni di healing music all’aperto);
•   un piccolo cuscino gonfiabile;
•   materiale per prendere appunti, per chi lo desidera.

Il nostro background
Giovanni Biancofiore, healing musician e sound explorer
Giovanni ha sempre amato la musica e ha studiato e suonato diversi strumenti nel tempo, soprattutto i tamburi e le percussioni. Fino a pochi mesi fa, le ICT, le reti e l’eLearning hanno caratterizzato il suo percorso professionale; è, infatti, Microsoft Certified System Administrator e tecnologo dell’apprendimento, specializzato in piattaforme eLearning.
Molti anni fa, ha iniziato un percorso spirituale personale che lo ha recentemente portato allo studio dell’interazione tra frequenze sonore e guarigione accostando i sintetizzatori agli strumenti acustici. Si è, così, avvicinato al sound design.
All’inizio, come lifelong learner, pensava che questi studi fossero puro desiderio di conoscenza, anche come risultato dell’entusiasmo per il trasferimento nei Paesi Bassi con la sua famiglia, per un cambiamento di vita. Tuttavia, avrebbe capito più tardi il loro vero scopo. Infatti, una dolorosa esperienza personale nell’estate del 2016 si è rivelata, a poco a poco, una grande opportunità di crescita spirituale che lo ha fatto riflettere molto. Da allora, la compassione e la gratitudine hanno profondamente cambiato e arricchito la sua vita.
Per questo motivo, ha deciso di riconnettersi ai suoi talenti e di metterli a disposizione degli altri, di prendere il meglio dal suo background e di avviare Lovefrequencies (www.lovefrequencies.org), un progetto meraviglioso e portatore di grandissima gioia. Ha da poco pubblicato il suo primo CD The light of sounds, corredato da video che ha creato seguendo il flusso, e sta lavorando al suo secondo CD. Da anni pratica quotidianamente meditazione e mantra singing.

Sabrina Leone, ricercatrice e learning innovation specialist
Sabrina è un’appassionata lifelong learner e ricercatrice. Durante la sua versatile carriera è stata intensamente impegnata nel cambiamento, nell’innovazione e nell’apprendimento. Ha sempre creduto nel forte potenziale di ciascun individuo a contribuire al benessere comune, e quindi nella necessità di facilitare la consapevolezza di sé, l’empowerment e la gioia. Per questo motivo, uno dei suoi più importanti risultati è stato riuscire a trasmettere la sua energia positiva agli altri. Nel tempo, è stata riconosciuta come leader e capace di ispirare le persone con cui collabora.
Negli anni ’80 ha iniziato il suo percorso spirituale con lo studio della filosofia orientale, della meditazione e dello yoga, di cui è diventata istruttrice certificata.
Aderisce alla scienza spirituale di Rudolf Steiner. Ha seguito corsi su sensitività e medianità con Krisztina Nemeth e Gordon Smith, sull’ipnosi regressiva con Brian Weiss, su channeling e angeologia con Doreen Virtue. Si forma costantemente con il gruppo di intelligenze non fisiche “Abraham Hicks”. Da anni è impegnata nello studio della tarologia. Recentemente, ha iniziato ad approfondire il canto dell’anima quale mezzo per sciogliere blocchi animici.
Ha una laurea in Lingue Straniere, una in Economia Aziendale, una in Scienze della Mediazione Linguistica e un dottorato di ricerca in eLearning. E’ autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e ha lavorato in contesti multiculturali, in Italia e all’estero.
I suoi campi di ricerca sono lifelong learning, eLearning, technology-enhanced learning, open learning-research-education, learning organisations, change management, personalizzazione dell’apprendimento, Social Semantic Web, apprendimento delle lingue.
Recentemente, ha avviato un progetto di ampio respiro su open learning e bambini indaco, studio che coniuga felicemente il suo background di ricercatrice formale con quello di ricercatrice della scienza spirituale.